Corsi e ricorsi storici

Dal 19 dicembre 2019 al 13 aprile 2020, si potrà ammirare la monumentale tela, oltre 32 metri quadri, La Fiera di Saluzzo (sec.XVII) dipinta nel 1880 da Carlo Pittara.  La GAM – Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea di Torino apre al pubblico la mostra dal titolo Cavalli, Costumi e dimore: la riscoperta della Fiera di Saluzzo di Carlo Pittara, a cura di Virginia Bertone. https://www.gamtorino.it/it/eventi-e-mostre/mostra-pittara

Carlo Pittara Torino, 1835 – Rivara (Torino), 1891- Fiera di Saluzzo (secolo XVII) GAM-Torino

Nell’allestimento, al fine di favorire il riconoscimento di luoghi e animali raffigurati nel dipinto, allo stesso è stato affiancato un grande grafico. Per la parte relativa agli animali raffigurati la GAM si è avvalsa dell’apporto delle competenze del direttore del Dipartimento di Scienze Veterinarie, Domenico Bergero, e di alcuni docenti ed ex docenti nell’ambito degli eventi celebrativi dei 250° di vita della Scuola.

Nel corso delle ricerche scientifiche condotte da Alice Guido, della cui collaborazione si è avvalsa la GAM, è emersa una notizia storica molto particolare e di cui non si aveva memoria: l’esposizione, presso l’aula magna della Scuola Veterinaria in via Nizza, del dipinto di Carlo Pittara “L’aratura”. L’esposizione avvenne tra il 10 e il 12 settembre 1869, in occasione delle celebrazioni del primo centenario della Scuola Veterinaria torinese.

Foto di Ken Munsie
(http://ken-munsie.blogspot.com/2014/06/139-national-gallery-of-modern-art-1.html

Il dipinto riproduce una coppia di buoi piemontesi, condotti con perizia dal bovaro, intenti a trainare un aratro sotto lo sguardo attento del proprietario. Una curiosità, l’aratro riprodotto è il modello progettato e fatto costruire dal marchese Emilio Bertone di Sambuy, maggior generale d’Artiglieria nonché agronomo. A Venaria Reale, tra il 1847 ed il 1849, il Sambuy fu direttore dell’Istituto Agrario-Veterinario-Forestale  che per alcuni anni aveva sostituito la soppressa Scuola veterinaria. 

A 150 anni di distanza, il caso vuole che Carlo Pittara e la Scuola Veterinaria di Torino si incontrino nuovamente per celebrare il 250° anno di vita della stessa.


 

1 Dicembre Sant’Eligio

Stante la tradizione del miracolo del cavallo risanato, Sant’Eligio, vescovo di Noyon in Francia (Chaptelat 588 – Noyon 660) è considerato anche il Santo protettore dei Maniscalchi e dei Medici Veterinari. Di seguito alcune, delle molte, immagini e frontespizi di libri che lo ritraggono.